Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli

Indubbiamente il titolo di questo libro fa venire voglia di prenderlo, aprirlo e vedere di che si tratta. Dopo poco ci accorgiamo che soltanto ad un occhio distratto può sembrare un libro per bambine o bambini, soprattutto se, essendo ormai donne e madri, abbiamo sufficientemente chiaro che la tanto inseguita uguaglianza di diritti fra uomini e donne non può ancora considerarsi una definitiva conquista.

Processed with VSCO with a5 preset

Continua a leggere

Annunci

Natura e Attenzione Infantile

Vivir cerca de espacios verdes se asocia con una mejora de la capacidad de atención infantil / Il vivere nei pressi di spazi verdi è associato ad un miglioramento della capacità di attenzione infantile  (Traduzione in calce)

¿Cómo influyen los espacios verdes en el desarrollo cognitivo durante la infancia? Un nuevo estudio del Instituto de Salud Global de Barcelona (ISGlobal), centro impulsado por la Fundación Bancaria ”la Caixa”, concluye que los niños y niñas con más espacios verdes alrededor de sus viviendas podrían desarrollar mejor su capacidad de atención.Bambini-natura

Continua a leggere

Neurodiversità e dislessia: da disagio a opportunità

In passato l’intelligenza umana veniva descritta come una costellazione simmetrica di capacità cognitive cosiddette superiori, come il linguaggio, l’attenzione o il calcolo. Oggi si parla di intelligenze “asimmetriche” nel caso in cui le funzioni di un particolare network cerebrale associato a una specifica capacità cognitiva risultino difficoltose, mentre altre siano nella norma o superiori alla norma. È il caso della dislessia, caratterizzata da una difficoltà selettiva nel processare il linguaggio scritto. Spesso questi disturbi sono il risultato di una “neurodiversità”, cioè di una semplice variazione di efficienza di diverse reti neurali che si manifestano come intelligenze asimmetriche; queste neurodiversità, che sono spesso associate ad abilità adatte a un mondo tecnologico, dovrebbero essere maggiormente valorizzate dal sistema scolastico, lavorativo e sociale.

Marilù Gorno Tempini

si è laureata in medicina e specializzata in neurologia in Italia e ha poi conseguito un dottorato in neuroscienze a Londra. Dal 2001 vive e lavora a San Francisco dove è professore ordinario di neurologia presso la facoltà di Medicina della University of California San Francisco. Presso tale università dirige il Language Neurobiology Laboratory e il Dyslexia Center. I suoi studi si concentrano sulle basi neurali e biologiche del linguaggio e delle funzioni cognitive superiori e sulle loro disfunzioni nei disordini dello sviluppo e nelle malattie neurodegenerative.

fonte: http://www.festivaldellamente.it

 

“Come Casa Mia” e “Apprendista Architetto”. L’architettura a misura di bambino.

Non è facile trovare nel panorama italiano dell’editoria per bambini e ragazzi, libri che si occupano di educazione all’architettura. Ancora più rari sono quelli scritti da autori italiani nonostante il  nostro paese, nel corso della storia, abbia dato i natali ad illustri architetti. Molto più semplice è invece reperire libri educativi sulla storia e la tecnica dell’arte che, talvolta, toccano -seppure superficialmente- l’arte di costruire. Educare all’architettura, stimolarne la comprensione ed il pensiero progettuale fino dalle età più piccole, è di particolare importanza poiché, oltre ad educare contemporaneamente ogni ragazzo alla scienza ed all’arte, contribuisce a formare cittadini consapevoli degli spazi e dei paesaggi abitati, capaci, verso di essi, di amore, cura e protezione.

come-casa-mia---310-310  apprendista-architetto---310-310

Due libri possono aprire ai bambini la strada per addentrarsi nel fantastico mondo della costruzione architettonica. Due libri tra loro differenti -pur trattando lo stesso argomento-, come differenti sono del resto gli autori, ma comunque complementari. Continua a leggere

La Signora degli Abissi

Quale bambino non ha mai sognato di esplorare il fondo del mare con le pinne e la maschera, o fantasticando, dentro un futuribile sottomarino alla ricerca di esseri mai visti? Sylvia Earle, oceanografa di fama internazionale e amante della natura fino dalla più tenera età, è stata una di quei bambini che per il mondo acquatico ha sempre sentito una forte attrazione, dallo stagno vicino alla propria casa all’oceano sconfinato e misterioso. Alla scienziata  è dedicato il libro “La signora degli Abissi”, scritto da Chiara Carminati e illustrato da Mariachiara Di Giorgio (Editoriale Scienza 2017). Nelle ultime pagine è riportata una intervista rilasciata dalla protagonista del libro che racconta del suo progetto “Mission Blue” realizzato grazie alla vincita del Premio TED 2009, utilizzato per creare una rete di aree marine protette per la salvaguardia degli ecosistemi oceanici.

La signora degli abissi Continua a leggere

La Tartaruga Rossa

La Tartaruga Rossa è un film per tutti, a qualsiasi latitudine ci si trovi, per l’assenza di dialoghi, per le tematiche affrontate che sono universali e per la semplice e leggera eleganza che lo rendono una vera e propria poesia di “anime”.

Tempo e luogo del racconto sono indeterminati quel tanto che basta per creare un’atmosfera di sogno restando allo stesso tempo ancorati al mondo reale della nostra esperienza. Il film, troppo bello per rimanere a lungo nelle sale, è stato candidato all’Oscar dove, ovviamente, ha dovuto cedere il passo al più digeribile Zootropolis.

turtle3

In un silenzio di voci, interrotto talvolta da qualche urlato richiamo e sopra un tappeto di musica e suoni naturali che percepiamo come il “respiro” del film, seguiamo la storia archetipica di un uomo, un naufrago, che solo, dopo una lotta impari contro la potenza dell’oceano in tempesta, è spinto e abbandonato dalle onde sulla spiaggia di un’isola bellissima ma deserta, rinascendo così, dall’acqua del mare, ad una nuova vita. Continua a leggere

Animali e Paesaggi. Laboratorio didattico di educazione al paesaggio 2016-2017

Il laboratorio didattico “Animali e Paesaggi” tenutosi a Prato nella scuola primaria Iqbal si concluderà il 9 giugno 2017 con la mostra conclusiva degli elaborati dei ragazzi e la consegna della pubblicazione. Il laboratorio, promosso da Associazione Culturale Paesaggi (*) e curato dall’arch. Tiziana Di Bella, ha ottenuto il patrocinio Comune di Prato -Assessorato all’Ambiente- per l’anno scolastico 2016-2017.

Questo sito ospita, negli articoli sottostanti, la mostra virtuale degli elaborati

tratta dalla pubblicazione consultabile al seguente link: https://goo.gl/79iZnH

copertina animali e paesaggi

(*) https://associazionepaesaggiblog.wordpress.com/educazione-al-paesaggio-2/animali-paesaggi/

4.Animali e Paesaggi – Classe IA Iqbal. Quarto incontro

4°: Laboratorio creativo

Il percorso didattico si è concluso con un laboratorio grafico-creativo-manipolativo, dove i bambini sono stati protagonisti assoluti e indipendenti, il cui scopo è stato quello di riflettere, in generale, sui paesaggi che accolgono gli animali studiati: il bosco, la città, la spiaggia, il fondale marino, lo stagno e il cielo.

Su grandi pannelli di cartone rigido, in piccoli gruppi, i bambini hanno ricreato plasticamente gli ambienti suddetti, dopo aver redatto un bozzetto su carta frutto della discussione del gruppo.

Nella fase di costruzione dei paesaggi sono stati lasciati liberi di esprimersi in autonomia attraverso l’uso di materiali di vario tipo scelti e composti in funzione dell’idea compositiva. L’intervento degli adulti si è concretizzato nello stimolo iniziale (richiesta del compito da svolgere ed esposizione delle tecniche e dei materiali a disposizione)  e nella funzione di supporto e supervisione, senza intervenire nelle scelte artistiche operate dai bambini./…/

bosco

il boscocielo1

il cielo (1)

citta1

la città (1) Continua a leggere

3.Animali e Paesaggi – Classe IA Iqbal. Terzo incontro

3°: Animali da salvare

Nell terzo incontro abbiamo parlato del concetto di “estinzione”, accennando anche all’esistenza della lista rossa IUNC, e alla dimensione italiana del problema. Ci si è soffermati particolarmente sui motivi che portano all’estinzione delle specie e  sul fatto che ogni essere vivente ha diritto ad un paesaggio bello e sano. Ad ogni uomo spetta dunque il dovere di proteggerlo e di averne cura anche con le proprie scelte di vita quotidiane.

Animali sull’Arca: Tre animali in pericolo –TERRA

Il LUPO, l’ORSO, la TESTUGGINE DI HERMANN

LA TESTUGGINE DI HERMANN

La testuggine di Hermann è un animale che troviamo in molte aree geografiche. In Italia la Testuggine di Hermann è l’unica specie autocnona. Le altre sono state introdotte . E’ un animale pacifico, da sempre considerato simbolo della lentezza e della saggezza. Ha un aspetto tranquillo e viene da molti tenuta come animale da giardini. Come tutti i rettili  ama il sole che l’aiuta a raggiungere la temperatura ottimale per svolgere le sue attività. Le testuggini sono minacciate da cause antropiche dovute dalla distruzione dei loro ambienti naturali . Sono messe in pericolo anche dalle specie non italiane  che vengono introdotte con molta leggerezza e che spesso sono la causa della trasmissione di malattie alle quali la Testuggine di Hermann non è abituata.

P1070552

L’ORSO BRUNO

L’orso bruno è un grande mammifero terrestre che in Italia, dopo lunghi periodi di caccia , si era quasi estinto. Ne sopravvivono pochi esemplari oggi , un centinaio circa, nei parchi nazionali di Abruzzo e Molise. E’ un animale solitario e  onnivoro che mangia tutto, compreso i resti di animali morti, impedendo il propagarsi di malattie pericolose e preservando così la salute degli ecosistemi. Predilige le foreste ricche di sottobosco . In autunno mangia tantissimo (iperfagia) poiché deve costruirsi le scorte di grasso necessarie per superare l’inverno. Ancora oggi questo possente e meraviglioso animale è considerato un pericolo soprattutto dagli allevatori e viene cacciato e avvelenato invece di adottare pratiche per consentire la convivenza con gli animali allevati.

P1070544

IL LUPO

Il lupo è uno degli animali carnivori più importanti per la salute del territorio che anticamente era presente in tutti i boschi. E’ un animale che vive in branco dove tutti i membri aiutano ad allevare ed educare i cuccioli. Esercita un naturale controllo dei grandi erbivori evitandone l’elevata proliferazione che metterebbe a rischio lo stesso bosco. Il lupo, come l’orso, è stato sull’orlo dell’estinzione a causa della caccia e di molti pregiudizi nei suoi confronti. Indubbiamente non è amato dagli allevatori, poiché, in caso di cibo insufficiente, può attaccare gli animali degli allevamenti che non sono protetti da recinti o controllati da cani pastore. Il lupo è comunque un animale che ha molta paura dell’uomo dal quale si tiene prudentemente alla larga.

P1070563

 

vedi tutti i disegni…

Continua a leggere